06.899286 - Via Campania 37a (Zona Via Veneto) Roma info@medben.it

Rizoartrosi – cos’è e come curarla

Hai dolore alla mano? potresti soffrire di rizoartrosi ovvero artrosi dell’articolazione trapezio-metacarpale. Eccoti due video che ti spiegheranno le cause di questa patologia e anche come va curata in modo efficace.

Cos’è la Rizoartrosi

La rizoartrosi è una patologia degenerativa delle cartilagini articolari che colpisce il primo dito della mano. L’articolazione colpita dal processo artrosico è la trapezio-metacarpale che è alla base della funzione prensile. Se se colpita da artrosi, rizoartrosi nello specifico, si crea una limitazione funzionale del movimento in numerose attività quotidiane, ed è quindi particolarmente invalidante.

L’incidenza di questa patologia è del 7-10% della popolazione, si presenta con scrosci articolari, dolore alla palpazione e a fine arco di movimento. Una radiografia è un esame sufficiente per diagnosticare la rizoartrosi. Essendo una patologia degenerativa si associa spesso artrosi anche alle altre articolazioni con laformazione di noduli, nei casi più gravi si può presentare una deformazione tale da portare ad unalussazione dell’articolazione e ad una conseguente perdita funzionale massiva.

Nel video che trovi qui sopra puoi trovare molte informazioni utili sulla rizoartrosi.

 

Prenota Una Valutazione Gratuita

Soluzioni alla Rizoartrosi

La rizoartrosi è una patologia risolvibile mediante strategie conservative o di tipo chirurgico. Nel caso di trattamento conservativo è fondamentale stabilire un iter riabilitativo specifico per il paziente, andando a trattare i sintomi principali, che di solito sono dolore e deficit funzionale. Quando è il dolore il sintomo maggiormente invalidante utilizzeremo un tutore in associazione ad un trattamento con laser HILT e ipertermia, l’aumento di circolazione sanguigna nella mano ha un ruolo fondamentale nella risoluzione dell’infiammazione sciogliendo anche le rigidità presenti.

All’occorrenza può essere utilizzata anche l’ultrasuono terapia, che grazie al suo effetto meccanico sollecita i tessuti diminuendo il fattore infiammatorio e riducendo le aderenze. Nel caso in cui la rizoartrosi non fosse circoscritta all’articolazione trapezio-metacarpale, una soluzione particolarmente efficace può essere la paraffinoterapia, che ha un’azione sia termica che compressiva, velocizzando così la risoluzione dell’edema e di eventuali gonfiori. Il fisioterapista inoltre dovrà manualmente lavorare sulla funzionalità delle articolazioni ormai irrigidite dal processo artrosico mediante delle mobilizzazioni specifiche.

In associazione alla terapia è bene sempre mettere in atto strategie ergonomiche di economia articolare. Ovviamente quando tutto questo non funziona si può pensare ad una soluzione chirurgica, o tramite un’artrodesi o con una protesi.

Per avere ulteriori informazionisulle possibili soluzioni alla rizoartrosi guarda il video qui in alto.

 

Prenota Una Valutazione Gratuita

Torna alla Home Page della Videoteca Medben