altre tecnologie

L’ambulatorio fisioterapico MEDBEN è dotato di moltissime tecnologie per accompagnare al meglio il paziente nel percorso riabilitativo. In questo modo possiamo garantire sempre al paziente lo strumento giusto al momento giusto.

biofeedback elettromiografico

Il biofeedback è un dispositivo che consente di monitorare l’attività di un muscolo a riposo o in azione. Può essere utilizzato in 2 modalità specifiche:

1-Per aiutare il paziente a rilasciare un muscolo che inconsciamente è sempre teso. Questo trova applicazione, ad esempio, nel trattamento di alcune cefalee muscolotensive in cui il paziente è sempre estremamente contratto.

2-Per avere una chiara visualizzazione di muscoli la cui attività non è tangibile. Ad esempio i pazienti che soffrono di disfunzioni del pavimento pelvico, non hanno chiarezza di quali muscoli devono contrarre in quanto i muscoli in oggetto sono profondi e la loro attività non è facile da osservare. Il biofeedback fornisce mediante una scala di luci o mediante un feedback numerico il livello della contrazione che si sta realizzando.

t.e.n.s.

La T.E.N.S. è una forma di elettroterapia antalgica molto utile nelle situazioni di dolore radicolare come ad esempio il dolore da cervicobrachialgia o da lombosciatalgia. Per effettuare l’applicazione si fissano sulla cute del paziente dei piccolo elettrodi adesivi che forniscono stimoli eletttrici non dolorosi che hanno lo scopo di aumentare la soglia del dolore. Modulando opportunamente i parametri di stimolazione è possibile stimolare la produzione di endocrine con conseguente effetto antalgico prolungato.

Una seduta dura almeno 20 minuti e, grazie agli elettrodi adesivi, è possibile associarla al movimento combinato terapia manuale o eventualmente esercizio terapeutico. 

paraffinoterapia

La paraffinoterapia è una terapia antica estremamente efficace. Nello specifico è termoterapia che si realizza mediante paraffina liquida. Questo materiale passa allo stato liquido tra i 45 e i 50 gradi centigradi. Il macchinario ha la funzione di sciogliere la paraffina e portarla quindi alla temperatura di liquefazione. Il paziente inserisce le mani all’interno della vasca di paraffina per qualche secondo e poi le toglie. Questa operazione viene ripetuta più volte. La paraffina, come fosse cera, si solidifica immediatamente e realizza un  vero e si dispone come un guanto sulla parte trattata.

Le mani vengono poi raggiunse da un sacchetto ermetico e coperte per far si che il calore si disperda lentamente. Questo tipo di cura è un’indicazione per la rizoartrosi e per i gonfiori delle dita in quanto la paraffina, raffreddandosi, ha un effetto di compressione sulla parte e quindi esplica un effetto drenante.

magnetoterapia

La magnetoterapia è un elettromedicale che utilizza i campi magnetici a bassa frequenza per fornire uno stimolo biologico ai tessuti. Trova indicazione elettiva nelle fratture che tardano a consolidare ma può essere utilizzato vantaggiosamente nel trattamento dei sintomi dell’artrosi.

Le sedute terapeutiche si realizzano mediante degli applicatori che generano il campo magnetico.

Una seduta deve durare almeno 30 minuti e sarebbe opportuno ripeterla 2 volte al giorno. Per questa ragione preferiamo noleggiare la strumentazione al paziente che, dopo la spiegazione sul funzionamento dell’apparecchiatura, può farla comodamente a casa.

elettrostimolazioni

Le elettrostimolazioni sono una forma di elettroterapia che ha lo scopo di far contrarre il muscolo allo scopo di allenarlo. Questa forma ti terapia è sicuramente meno efficace dell’esercizio vero e proprio e quindi va riservata a quelle condizioni cliniche che non consentono l’effettuazione di esercizio terapeutico. Una seduta di allenamento con le elettrostimolazione ha una durata minima di 20 minuti anche se alcuni protocolli di lavoro possono avere una durata superiore.

prenota subito la tua valutazione gratuita

Chiama subito o mandaci una mail per effettuare una valutazione gratuita con un nostro fisioterapista specializzato

Privacy Policy Cookie Policy