06.899286 info@medben.it

crio ultrasuoni

Gli ultrasuoni in fisioterapia non sono sicuramente una novità in quanto vengono utilizzati già dagli anni 50. L’innovazione del crioultrasuono è quella di abbinare alla sorgente ultrasonora una sorgente di freddo che consente di massimizzare gli effetti dell’ultrasuono.

L’ultrasuono terapia produce sostanzialmente 2 effetti terapeutici:

-Gli effetti termici

-Gli effetti non termici

Gli effetti termici consistono nel riscaldamento del tessuto bersaglio delle onde ultrasonore. La parte di tessuto che si scalda di più è sicuramente la cute quindi, per produrre un picco di calore, in profondità, è stato abbinata una sorgente raffreddante. L’interazione tra le due sorgenti produce il picco di calore.

Gli effetti non termici si possono suddividere in effetti cavitazioni e non cavitazionali. Gli effetti cavitazionali consistono nella formazione di microscopiche bollicine all’interno dei tessuti. Queste bollicine andranno a produrre radicali liberi che esplicheranno un’azione antinfiammatoria.

Gli effetti non cavitazionali sono gli effetti meccanici dell’ultrasuono. Avendo l’onda ultrasonora una lunghezza d’onda paragonabile alla grandezza della cellula in passato si dice che gli ultrasuoni esplicassero un vero e proprio massaggio cellulare.

INDICAZIONI

-Tendiniti

-Tendinopatie

-Calcificazioni intratessutali

-Fasciti plantari

-Lesioni muscolari

-Tunnel carpale

CONTROINDICAZIONI

-Turbe della sensibilità termica

-Patologie oncologiche in atto

-Applicazione su noduli sospetti

prenota subito la tua valutazione gratuita

Chiama subito o mandaci una mail per effettuare una valutazione gratuita con un nostro fisioterapista specializzato

Privacy Policy Cookie Policy