06.899286 info@medben.it

Il gomito è l’articolazione che mette in comunicazione l’avambraccio con il braccio; è costituito di tre capi articolari:

  • l’estremità distale dell’omero;
  • il capitello radiale (l’estremità del radio più vicina al gomito);
  • estremità dell’ulna;

Queste tre estremità ossee sono contenute in un’unica capsula articolare, si muovono tra di loro e costituiscono le tre articolazioni funzionali del gomito:

  • Omero-radiale: tra l’omero e il capitello radiale;
  • Omero-ulnare: tra l’omero e l’incisura trocleare dell’ulna;
  • Radio-ulnare prossimale: tra il capitello radiale e l’ulna.

L’apparato legamentoso è rappresentato dal legamento anulare del radio e dai legamenti collaterali.

dolore al gomito

Quali sono le patologie più comuni?

Le patologie più comuni sono l’epicondilite, cosiddetto gomito del tennista, e l’epitrocleite.

Cosa è l’epicondilite?

L’epicondilite è una patologia che riguarda l’inserzione dei tendini epicondiloidei (chiamati così perché si inseriscono nell’epicondilo, una sporgenza ossea nella parte laterale dell’estremità dell’omero).

Questa condizione colpisce soprattutto persone con età maggiore di trent’anni e che per lavoro (elettricista, manovale, cuoco, autista..) o per sport subiscono uno stress continuo dei muscoli epicondiloidei. Gli sport più a rischio sono quelli che richiedono l’utilizzo della racchetta, per questo l’epicondilite è conosciuta anche come “gomito del tennista”.

I sintomi sono:

  • Dolore locale;
  • Deficit funzionale: difficoltà, e talvolta impossibilità, a muovere la mano e il polso soprattutto in estensione e in deviazione radiale (verso il pollice).

Cosa è l’epitrocleite?

L’epitrocleite è una patologia che colpisce l’altro gruppo muscolare del gomito, ossia l’inserzione dei tendini epitrocleari (chiamati così perché si inseriscono nell’epitroclea, una sporgenza ossea mediale dell’estremità omerale). Questa condizione è detta anche gomito del golfista, perché colpisce soprattutto chi, come i golfisti, sforza ripetutamente i muscoli epitrocleari.

Anche nel caso dell’epitrocleite, i sintomi sono rappresentati da:

  • Dolore locale;
  • Deficit Funzionale: con difficoltà a muovere la mano e il polso, in particolare in flessione e in deviazione ulnare (verso il mignolo).

Sia per l’epicondilite che per l’epitrocleite, se la condizione si dovesse aggravare ci possono essere casi in cui il dolore si irradia fino alla mano. In casi del genere la migliore cosa da fare è sostenere l’articolazione e recarsi il prima possibile in un Centro idoneo per la cura di questa patologia.

Il dolore al gomito può derivare da altre strutture?

Certo! Il gomito si trova in mezzo a due articolazioni (polso e spalla) che potrebbero essere la causa del dolore o di un’eventuale difficoltà di movimento. Anche il tratto cervicale potrebbe procurare dolori al gomito.

Per comprendere la reale eziologia del problema esistono dei test specifici che in un Centro ad alta qualità come il nostro, tutti i fisioterapisti sono in grado di applicare.

Quali sono gli eventi traumatici del gomito più comuni?

Nel nostro centro di Fisioterapia a Roma ci capita spesso di curare persone che hanno subito fratture al gomito. Le fratture più frequenti sono:

  • Frattura del capitello radiale;
  • Frattura della “paletta” omerale (estremità dell’omero dalla parte del gomito);
  • Frattura dell’olecrano.

Le lussazioni sono rare e quando avvengono molto spesso sono in correlazione con una lesione ossea.

Queste sono solo alcune delle affezioni ortopediche del gomito. Se volessi controllare lo stato del tuo gomito, ti aspettiamo al nostro Centro di Fisioterapia a Roma!